pensieri sparsi
Storico : Musica


 
 

Quella volta che Freddie Mercury si rivoltò nella tomba...

Di PULP (del 19/04/2011 @ 23:46:39, in Musica, linkato 1150 volte)

Jovanotti Jamiroquai Raphael Gualazzi
E' sempre più difficile trovare della buona musica negli ultimi anni.
Ritengo che un ascolto lo meritino gli ultimi album di Jovanotti, di Jamiroquai(che ci ha anche riportato ad un concerto pop dopo qualche lustro), e, perchè no, anche Raphael Gualazzi.
il resto, un po come capita per i film al cinema, lascia spesso molto a desiderare.
E nonostante questo quando sta per uscire qualcosa di nuovo ci si sbilancia sempre.
Ecco che allora ogni volta che ascolto alla radio il festivaliero di Emma e dei Modà non posso ripensare a quando poche ore prima della prima serata un "critico musicale"(e mi si consentano le virgolette...) parlando delle novità piacevoli del festival, riguardo alla canzone dei Modà ha citato un assolo di chitarra degno dei Queen dei tempi migliori...
Ora, forse a quei tempi il "critico" faceva uso e abuso di sostanze stupefacenti, perchè io che ricordo tutte le canzoni non riesco proprio a immaginare un simile accostamento.
E allora non posso fare a meno di pensare a quanto siano fischiate le orecchie ai componenti rimanenti dei Queen, e a come probabilmente si sarà rigirato nella tomba Freddie Mercury.
Approfitto per chiedere scusa al Great pretender per aver pensato per anni(più o meno fino ai miei 14, che fosse di colore, forse per la voce calda, forse per essere nato a Zanzibar...
Ma questo credo che sia meno grave!
Moda Emma Freddie Mercury Queen


Articolo (p)Link Commenti Commenti (1) Storico Storico Stampa Stampa

Cosa ci porta a fare la voglia di mare ...

Di Vesnuccia (del 19/08/2008 @ 12:38:39, in Musica, linkato 1028 volte)



Da quando siamo tornati dalle ferie il 3 agosto lo Sposo ha lavorato da casa. Ovviamente cio' era possibile perche la maggior parte dei coleghi e capi erano ancora in vacanza e si spera che anche per la maggior parte di questa settimana fara' lo stesso.
Quando Lo Sposo lavora da casa mi pare di stare ancora in vacanza nonostante che per il suo mal di schiena non abbiamo fatto nulla di nulla, neanche il classico concerto di ferragosto in montagna che ormai andiamo a vedere da qualche anno. Ma va bene cosi.
Dopo qualche anno che per via di cause maggiore le ferie si sono fatte ad agosto tornare a casa mentre gli altri se ne vanno porta un po di malinconia/invidia. Cosi invece di starmi tranquilla ho subito cominciato a fantasticare di dove potremmo andare a breve e lungo termine.
Il we fuori per ferragosto è saltato per il mal di schiena, si sta avvicinando il nostro anniversario che anche se contemplatto non è ancora sicuro ma sono felicissima che tra il 12 e il 15 settembre saremo ad Alghero!
Tutto è nato da una pagina publicitaria della Nuova Sardegna, quotidiano fantastico, che compravamo in vacanza. Da li abbiamo scoperto che essiste un festival che porta grandi artisti ad Alghero e che una sua parte che si svolge a settembre porta Diego El Cigala.
Vi evito il racconto su come on line vendevano biglietti per una data sbagliata, sulla pubblicita inganevole che portava anche Bebo Valdes come uno dei protagonisti del concerto,e come tutto cio ci lascia un sapore strano in bocca e la consapevolezza che anche chi lavora in un settore cosi affascinante come chi organizza festival e eventi culturali non si impegna e lavora con il cervello spento, ma come dice Lo Sposo, perche loro dovrebbero essere diversi dagli altri?!
Quel che conta è che in mezzo al prossimo settembre pieno zeppo di appuntamenti musicali di Settembre Musica noi si fa una scappata ad Alghero a sentire un po' di musica bella, con una vista sul mare da urlo e si spera ancora in tempo a prendere l'ultimo sole della bella stagione, e last but not least, sentire quel odore che solo il mare ha...

ps.La foto di Dieghito ci insegna come si puo' essere truzzissimi, affascinanti e meravigliosi allo stesso tempo!!!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (5) Storico Storico Stampa Stampa

Ho fatto una follia!!!

Di Vesnuccia (del 29/05/2008 @ 00:47:40, in Musica, linkato 1023 volte)



Ho fatto una follia!
Una di quelle per la quale una come me, ovvero con un senso di colpa immenso per i soldi spesi per i propri piaceri, si potrebbe sentire in colpa per il resto dei suoi giorni. Ma quando stamani ho visto la sua foto sulla home del Regio (che scrutto per avere info sugli abbonamenti per la prossima stagione), constatato che il link al comunicato stampa non funge, mi sono rivolta alla mamma Google.
E cosi stasera li ho comprati. Uno allo Sposo per il suo compleanno (19.06) e uno a me per il mio onomastico (13.06).
Perche visto la cifra spesa una "scusa" (anche se neanche quella basta) mi serviva proprio!

baci trepidanti

Articolo (p)Link Commenti Commenti (3) Storico Storico Stampa Stampa

Colonne sonore

Di PULP (del 20/08/2007 @ 14:06:18, in Musica, linkato 1486 volte)

Tutti i viaggi che facciamo hanno una colonna sonora: se le Langhe sono Jamiroquai, per me la Costa Azzurra è stata Gino Paoli.
Sara' che avevamo visto il suo concerto poco prima di partire, sara' che il cd preparato per il viaggio non mi ha entusiasmato, o forse che fra i CD presenti a casa del parentado c'era questo Senza contorno solo... per un'ora che non conoscevo e che si e' rivelato una bella ed interessante scoperta.
I 23 brani, corti ma senza soluzione di continuita', mi hanno avvolto sulla terrazzza dove godevamo il fresco e il riposo, dai classici La gatta ed Averti addosso fino ad una per me emozionante Quattro amici che mi riporta alla mente le idee ed i progetti che avevo da sedicenne, la voglia e la speranza di cambiare davvero il mondo.
Il mondo non aveva e non ha nessuna voglia di essere cambiato, ma resto sempre dell'idea che i sedicenni lo governerebbero molto meglio dei politici; solo che poi purtroppo a 18 anni si viene corrotti dalla societa'.
Il disco e' decisamente da avere nella propria raccolta, e anche se non sempre si puo' ascoltarlo sorseggiando della coca fresca(light ovvio) e guardando le tortorelle difendere il proprio territorio in giardino, e ascoltando i gabbiani indispettiti dai fuochi artificiali, sicuramente rasserena nel traffico caotico delle metropoli o nelle cene fra amici a casa...


Articolo (p)Link Commenti Commenti (0) Storico Storico Stampa Stampa

L'evento

Di Vesnuccia (del 19/04/2007 @ 11:08:50, in Musica, linkato 1337 volte)

E risaputo che io mi faccio fare regali desiderati. Nel senso che faccio capire cio' che voglio : - P anche perche con i soldi che ci sono ricevere in regalo qualcosa che non si desidera sarebbe veramente fuori luogo.
Non è risaputo invece che è alquanto difficile farmi un regalo senza farmi sapere cosa mi si regala. Perche poi uno rischia di farmi un doppione.
Cio' è quasi succeso per il mio compleanno. Un bel giorno sulla via che faccio quasi quotidianamente è aparso il cartello che diceva che 18 aprile ci sarebbe stato Sergio Cammariere al Colosseo. Io tutta felice torno a casa, mi collego al sito del Colosseo e prenoto i biglietti. Sono stata pure fortunata che ho trovato i posti strategici (9 fila centrali). Al momento di pagare mi rendo conto che la carta di credito che usiamo per acquisti on line (che poi ci mandano sms sull cell quando prelevano) non ce e mi metto l'anima in pace aspetando Lo Sposo.
Piu o meno quando io facevo tutto cio' Lo Sposo si sentiva con amica Ciucchino per avere conferma che io non abbia comprato i biglietti e visto che il cartelone io l'avevo visto solo dopo averla lasciata in centro lei glielo conferma.
E cosi Lo Sposo torna a casa soridente e felice perche finalmente mi poteva fare una sorpresa dopo anni senza rischiare il doppione,finche il sorriso non glielo gelo io richiedendo la carta di credito " che devo pagare i biglietti di Cammariere".
In poche parole l'amore mio ci rimane male ma non troppo perche tanto lo sapeva che io mi sarei messa in moto se l'avessi visto il cartelone. E stato solo sfortunato che l'abbiano messo in Corso Valdocco!

E dopo sto preambolo lungo vi racconto di ieri.

Noi Sergio l'adoriamo, ce l'abbiamo fissi sui cd in macchina e a casa e le canzonii le sapiamo a memorie. Forse Lo Sposo quelle del ultimo disco un po meno ma io le so tutte!
E ieri finalmente nella 9° fila abbiamo ascoltato e ci siamo emozionati sentendo Sergio e la sua ciurma. perche non è stato un semplice concerto, è stato un concerto jazz. E anche se lui dice di essere un cantautore piccolino è un gran musicista.
Su un palcoscenico illuminato dalla luna e il suo riflesso, e luci colorate che mettevano su diversi piani i musicisti si è svolto qualcosa di memorabile. Qualcosa che anche in un pubblico torinese, quello che non aspeta il bis neanche di musicisti di fama internazionale e esce che le luci non si sono ancora acese, ha smosso un sacco di emozioni. E che lo ha fatto aplaudire, gridare e gioire per ogni canzone riconosciuta dalla prima nota.
Non so cos'è succeso al pubblico torinese che segue Cammariere dal ultimo suo concerto ma è sicuramente qualcosa di buono!
E se l'altra volta siamo stati infastiditi da due pischelli che parlavano tutto il tempo, sta volta La Sposa è rimasta impressionata da quanto sono dolci tutte quelle s di "Tutto quello che un uomo" sussurate di piu di 1000 persone.
Non fu un concerto, fu un evento.
Un evento che mi ha lasciato la voglia di vedere Capo Colonna di "Via da questo mare", il mare di una delusione amorosa.
Abbiamo passato una serata vibrante di emozioni, sara' che qui le temperature sono da primavera inoltrata o solo che sono predisposta a emozioni visto che sabato mattina partiamo. Non so.
So solo che sono stata meravigliosamente.

ps. qualcuno lo dice al proprietario della gelateria Gatsby accanto al Colosseo che dovrebbe aspetare la fine dei spetacoli prima di chiudere???

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0) Storico Storico Stampa Stampa

Autunno?

Di Vesnuccia (del 31/10/2006 @ 12:16:31, in Musica, linkato 1310 volte)

Sono sempre stata una persona soggeta ai repentini cambi di umore anche se ho imparato a non darlo a vedere. E finalmente quando ho accetato il fatto di avere un carattere di merda ho scoperto che è dovuto a miei ormoni e la tiroide mezza impazita.
I periodi maggiori di meteoropaticita sono stati e rimangono i cambi di stagione, primavera e autunno. Primavera pero mi da solievo, autunno invece no.
Odio quel grigiore che come una coperta copre la citta'e nasconde il cielo.
Conosco qualcuna che odia anche il cambio dell'ora apena fatto. Dice che fa buio prima e che è deprimente. Probabilmente è cosi ma anche l'alba dopo le 7 della mattina (qui il sole ci sorge dietro le colline e non lo vediamo subito) è alquanto fastidiosa. Durante l'autunno mi manca la luce, il cielo , il colore e cosi cerco di produrli in casa, vestendomi in colori improponibili (grazie Dechatlon!) e avendo le luci di casa accesa la maggior parte della giornata (tranquilli la maggior parte sono le lampadine a risparmio energetico).
E per colorare il mio animo ascolto un sacco di musica.
Musica colorata, magari anche colorata di blu, ma colorata.
Qualche settimana fa mi sono inamorata di di quella voce calda molto anni 40/50 di Daydreamin. E cosi girovagando nella rete ho scoperto Jill e la sua voce perfetta, nera, blu, rossa. Probabilmente ho scoperto l'acqua calda visto che i suoi due albvum sono stati entrambi nominati ai MTV Awards per miglior R/B album e con questa ha vinto per la migliore esecuzione .
In poche parole, entrambi gli album rientrano nella categoria che come il brodo di pollo di mia nonna, risusciterebbero anche i morti.
E cosi la mia casa oggi è colorata : - D e la vostra???

Articolo (p)Link Commenti Commenti (0) Storico Storico Stampa Stampa

Towner, crateri lunari e la Mole

Di Vesnuccia (del 05/09/2006 @ 10:46:25, in Musica, linkato 1674 volte)

Sono ancora sotterata sotto i panni sporchi da lavare con la lavatrice che va senza sosta (solo ieri 4 fate , stese ed asciugate, e adesso stanno componendo una bella colinetta sul tavolo della cucina), sabbia dorata cosparsa in tutta la casa che schricchiola sotto i miei passi ciabatosi che mi ricorda le vacanze finite ma ce anche Torino che mi ricorda che è bello vivere in citta.
Ieri sera abbiamo visto un concerto di Settembre Musica. Uno di quelli che per quelche strana ragione non è andato tutto esaurito, nonostante il luogo sugestivo dove l'hanno fatto, La Mole, e l'artista incredibile che l'ha tenuto Ralph Towner. Non so se imputarlo alla ora del inizio (le 22) o no.
Praticamente un mostro sacro di chitarra acustica e non solo. Basta dire che i due crateri lunari Icarus e Ghost Beads l'hanno chiamati cosi prendendo i titoli di sue due composizioni.
Musicista che come altri mostri sacri spazia nella musica, suona tutto e lo smonta e poi ricostruisce come se fossero dei Lego ma inventando sempre una forma nuova con le matonelle base. E alla fine anche quello che è un jazz standard americano sembra diventato suo, scritto e suonato, come se lo firmasse suonando.
E' incredibile come una semplice chitarra acustica nelle mani giuste ha gli suoni di tutti strumenti a corda e come possa amagliare e culare. Per esempio dalla bellissima Solitary woman. E poi se si è sdraiati sui divanetti della sala centrale della Mole uno rischia anche di adormentarsi, come se si tornasse bimbi piccoli...
Una serata incredibilmente rilasante, l'unica pecca, il caldo assurdo dovuto alla tarda accensione della aria condizionata.
Consiglio per chi va a vedere i prossimi concerti alla Mole: portatevi un cuscinetto piccolo per il collo e una bottiglietta d'acqua, e la serata sara' perfetta. E se ci andate con qualche minuto d'anticipo "rischierete" non solo di essere in prima fila ma anche di sentire l'alito del artista di turno.
Una gran f****a!!!!
ps. Ralph Towner sara' a Milano il 29 Ottobre con glii Oregon al teatro Manzoni alle ore 21.00 durante la rasegna Aperitivo in Concerto per soli 15 euro!!! Aprofitateci!!!!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (2) Storico Storico Stampa Stampa

Rava plays Rava

Di Vesnuccia (del 28/03/2006 @ 01:15:54, in Musica, linkato 1657 volte)

ovvero come il detto "Stipa ca' truov" ha raggiunto il massimo del suo splendore.



Nei ormai tempi remoti quando nn si sapeva ancora che la manaia di cassa integrazione sarebbe caduta su di noi : - P La Sposa ha acquistato due biglietti. Costavano pure poco (13 euro con lo sconto di TorinoSette) rispetto ai grandi eventi (vedi l'opera) ma gli artisti sono da grandi concerti del festival Jazz.
Si celebravano 50 anni di carriera di un grande trombetista Rava, e con lui c'erano Petrella (trombone), Pozza (piano), Bonaccorso (contrabbasso), Gatto (batteria) e Turner (sax tenore).
Bastano anche solo i nomi per far capire come sono passate queste 2 ore e mezza di musica intensa, velutata e densa. Petrella che brandiva il suo trombone e per sofocare il suo impeto usava un tappo di gomma rossa, molto ma molto simile a un sturalavandini. Turner che tra un asolo e l'altro faceva gli esercizi per la schiena e suonava anche seduto. Pozza, Gatto e Bonnacorso che abbiamo gia seniti varie volte ed ogni volta sono una grande conferma.
In poche parole una maniera meravigliosa per passare una serata.
Il Regio era zeppo come una zepolla ma come al solito apena gli artisti si sono inchinati per la prima volta c'è stato un fuggi fuggi. Non so per quale ragione visto che il traffico di Torino alle 23.30 nn è per nulla caotico , ma i torinesi hanno sto viziaccio di uscire che ancora le luci nn sono state riacese. E sta volta si sono persi un grande bis che solo valeva il biglietto.
Tra le canzoni proposte c'è stata come sempre Happiness is to win a big prize in cash.

E cosi ho deciso come spendere qualsiasi regalo in soldi che avro' da oggi in poi: biglietti di teatro, opera, cinema etc. Perche alla fine i soldi per mangiare ci sono e visto che siamo a dieta nn si comprano robe sfiziose che sono anche care. (Apropo Pulp è a meno 10 kg, e io a meno 4,5 kg.)
E cosi anche in periodi di magra si potra' nutrire lo spirito!!!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (6) Storico Storico Stampa Stampa

Radio PULP : notturna con One shot 90!!!

Di PULP (del 27/03/2006 @ 01:13:01, in Musica, linkato 1477 volte)

Lo scenario e' casetta quasi all'alba del cambio ora legale.
Gli Sposi sono affaccendati con i loro hobbies preferiti, i mici sono scatenati e la TV di sottofondo ripropone i successi degli anni 90.
Gerry Scotti presenta la finale di Festivalbar all'arena di Verona, e passa una bellissima "Speriamo che piova" di Fabio Concato.
Uno sguardo degli Sposi come spesso succede ultimamente rivela:
- ma come siamo vecchi! (ormai non lo diciamo piu', ma ci piacciono le canzoni belle che hanno segnato la nostra adolescenza, e ci piace prenderci in giro per questo)
Gli Sposi cantano, poi la Sposa esordisce con un "Un concerto di Concato mi piacerebbe proprio vederlo..." a cui segue ravvicinatissimo un "... ma sara' ancora vivo?"
Risate degli Sposi con lo Sposo che risorda che dopo i Pink Floyd ormai tutti i miti sono caduti...
Non abbiamo neanche il tempo di riprenderci che ecco la finale della categoria "giovani" del festivalbar, il Discoverde, con Ligabue e RosyLory: ci domandiamo, chi avra' mai vinto? su chi punteresti, un Ligabue al suo massimo splendore o le pur simpatiche RosyLory molto modello Righeira?
Ed eccoci ad immaginarci un mondo diverso in cui Ligabue non vinceva, ed oggi nelle classifiche italiane spadroneggiavano RosyLory & co...
Altro che Dick!!!
Per fortuna poi e' venuto un sano sonno a coprire questi pensieri di fantamusica...


Articolo (p)Link Commenti Commenti (1) Storico Storico Stampa Stampa

Un po veggente un po no...

Di PULP (del 20/10/2005 @ 18:09:37, in Musica, linkato 1379 volte)

Mattinata impegnata dal nostro periodico incontro con le forze dell'ordine, che oggi ci hanno deliziato di una serie di disegni appesi alle pareti rappresentanti come i bambini vedono la Polizia.
E vedendoli la Sposa, già di per se non tranquillissima ha esclamato: 'So io come li rappresenterei!!!'; io ho replicato che più che brianzola fra un po la dovrò chiamare Raiss, e lei 'No, proprio Raiss no, ma du schiaffoni da piccoli a qualcuno sarebbero serviti'.
Poi finalmente siamo tonati a casa e ci siamo rilassati davanti a un po di MTV; si facevano due chiacchiere, e passa il video dei Green Day: Wake Me Up When September Ends.
La Sposa vede gli occhi truccati di nero del cantante e dice: 'Ma questo si trucca come il cantante di un altro gruppo...'; io rispondo che il gruppo è sempre quello, solo la canzone è di genere differente.
La Sposa poco convinta continua a guardare il video, e dopo un po fa: 'Lo so come va a finire, lui si è arruolato, è un deficiente, e va pure a finire male'.
Della serie da distratta a veggente in meno di 6,3 secondi...
Sposa in netta ripresa dall'influenza, magari non è veggente, ma continua a proporre i calzini bicolori (secondo me adesso ha un casssetto pieno di calzini single accoppiati in colori differenti), e oggi è stata anche in piacevole compagnia.
: - )


Articolo (p)Link Commenti Commenti (2) Storico Storico Stampa Stampa


Pagine: 1 2 3 4 5

Ci sbirciano 3572 amici

< giugno 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
  
       
Cerca per parola chiave  

Titolo

A_pensar_male... (2)
Blogheggiando (53)
Cartoni (4)
Casalinghetudine© (35)
Cinema (27)
CoCoCoDe (17)
Cucinando (79)
Famiglie (180)
Hobby (25)
I_Have_a_Dream (26)
L_altra_Storia (11)
Libri (28)
Musica (50)
Pensieri (171)
Posti (63)
Ricordi (30)
Sport (9)
Teatro (28)

Catalogati per mese:
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015

Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017

Titolo

Autoritratti (5)
Caminate (49)
Cucina (1)
Eventi (1)
Hobby (86)
Mare (16)
Personaggi (3)
Shopping (1)
Torino (24)
Trani (1)
Viaggi (154)

Titolo

Creating

Titolo

Autori
Il perché
Copyright

Titolo
Ody
Buba
Comida
CV
Lanterna
La Vonorace
Legs
Lilas
Rossella
Spezzaincantesimi
Ste
Warehouse






Feed XML RSS 0.91