pensieri sparsi
Storico


 
 

Weekend

Di Vesnuccia (del 03/10/2004 @ 20:00:04, in Pensieri, linkato 1110 volte)

Bello, bello, bello!!!!
Ma quanto mi piace essere viziata!!!
Sabato siamo stati prima a una degustazione di vini. Tutti molto buoni visto che il produtore era "Poderi Einaudi".
I vini erano Dolcetto di Dogliani Vigna Tecc 2002, Langhe Nebbiolo 2002, Barolo 2000 e Langhe bianco Vigna Meira 2001. Tutti eccezionali anche se il Barolo è ancora troppo giovane. Bevendolo mi sembrava di comettere un infanticidio!
Poi siamo stati al cinema a vedere "Le chiavi di casa", ma sinceramente lo trovato alquanto piatto. Ne abbiamo visti fin troppi i film del genere a partire da "Rain Man".
Dopo il cine ci siamo fatti di kebab e kofta : - P e poi a ninna.
Bella compania e serata piacevolissima!

Stamatina invece siamo stati con degli amici al Palazzo Bricherasio a vederci la mostra "Da Raffaello a Goya". Veramente bella!!!
Non sono una gran esperta di musei e mostre ma l'ho trovata educativa quanto basta e con dei pezzi che a parte sui libri di scuola difficilmente la maggior parte di noi potrebbe vedere. L'unico neo, le luci. Ma è possibile che le luci le mettono sempre cosi male al Palazzo Bricherasio! Anche quando ho visto la mia prima Lempicka mi sono dovuta mettere in mille angoli per vederla a pezzi, ma mai tutta bene. Io sono bassa e questo non mi aiuta pero' neanche gli alti vedono poi cosi bene.
I ritratti l'hanno divisi in Ritratti di Stato e Nobilta', Ritratti della Donna, Ritratti dei Bambini, Ritratti dei amanti e sposi.
Quella che vedete in piccolo qui è un spetacolate Van Dyck "Il Ritratto di coniugi" (è da vedere dal vero!) dove il nero splende di tutti colori, i merletti sembrano veri, e le rughe degli sposi sono una rete di pensieri che li lega insieme in una serenita estrema. Spero che Gli Sposi sarano cosi fra una 20ina d'anni, anche se magari vestiti piu' comodi!
Dopo la mostra siamo andati a pranzo e ci siamo goduti una bella giornata tra i banchi dei coltivatori diretti che vendevano di tutto!!! Meno male che eravamo sazi se no mi compravo l'impossibile! Peccato che mi sta venendo il rafredore se no rimanevamo piu' al aperto. Alle 16 eravamo a casa, col pancino pieno e naso da soffiare.
Stasera mi prendo Actifed e dormo le mie 12 ore. Spero di svegliarmi sana!!!
Bacin Bacet!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (9) Storico Storico Stampa Stampa

Il Ritorno

Di Vesnuccia (del 01/10/2004 @ 12:23:15, in Blogheggiando, linkato 1615 volte)



E' tornato NetToBe su GrassiliWarehouse!!!



Articolo (p)Link Commenti Commenti (3) Storico Storico Stampa Stampa

Is My blog Burning?#5 Antipasti sostanziosi

Di Vesnuccia (del 01/10/2004 @ 11:55:21, in Cucinando, linkato 923 volte)

Comida l'ha spiegato cosi bene!!!! Perche no aprofitarne!!! : - P
Comida dice:

Dopo l'edizione di Delio sulle pietanze di pesce prima delle vacanze /un po' accidentata a causa di alcuni lavori in corso nel suo weblog/ eccoci alla quinta edizione dell'IS MY BLOG BURNING.it, versione italiana della interessante iniziativa che alberto, autore del weblog il forno ha lanciato nella blogosfera questa maratona di ricette di cucina a tema.

L'ospite della quinta edizione è falsomagro, che scrive:

Tema di questa puntata saranno gli ANTIPASTI SOSTANZIOSI, ovvero la colonna portante di quel fenomeno veteropiemontese che chiamiamo la marenda sinoira, ovvero "la merenda che fa cena".

Intendo tutti quei piatti, da consumarsi freddi, a base di carne o pesce, con quel tanto di sugo/intingolo/bagna da richiedere una mezza pagnotta a cucchiaiata. Una cosa laida, contro la morale, la dieta, le regole del ministro Sirchia ed al limite della decenza. Da accompagnarsi con un buon rosso leggermente vivace, magari con una puntina di aspro per smerigliarti ben bene il palato tra un boccone e l'altro.

Partecipate numerosi!! La scadenza è 5 ottobre e falsomagro ha postato la ricetta della lingua al verde.


Chez Delio ricette a base di pesce
imbb.IT#3:il tema e ricette nei commenti

Chez Vesnuccia dolci estivi
imbb.IT#3:il tema, le ricette

Chez Iaia, sughi a base di verdure
imbb.IT#2:il tema, le ricette

Chez ComidaDeMama, salse e intingoli
imbb.IT#1:il tema, le ricette

E la mia ricetta è molto sostanziosa (anche come volume!) e molto terrona. Spero che vi piaccia!!!

Gatto di patate
il tutto bastera per 15 persone

ingredienti:
2,5 kg di patate
4 uova
100 gr di burro
4 etti di mozzarela o provola
3 etti di mortadella o salame piccante
4/5 cucchiai di farina
prezemolo, sale, pepe, olio e pane gratugiato

Bolite 2,5kg di patate, fatele rafredare, spelatele e tagliate a pezetini in una insalatiera di plastica che sicuramente avete (o ve la regalata la nonna, o se siete studenti l'avete ereditata dal padrone di casa).
Butateci sopra 4 uova e salate a piacere ,agiungete un ciufetto di prezemolo e una noce di burro...mh noce... piu o meno 100 gr,ovviamente stagliuzatelo, e mischiate tutto a dovere.
A questo punto spero che avete un mixer o robo da cucina, smixate tutto!!!! A parte stagliuzate un 0.4 kilo di mozzarella a pezetti piccoli e 3 etti di mortadella a dadini ini ini... aggiungetelo tutto alla pappona di patate, mischiate , aggiungete un 4/5 cucchaii di farina e girate bene.Salate e pepate a vostro piacere.
Prendete una teglia gigante, oliatela e infarinatela, butateci dentro la pappona, (danger: non asagiate troppo che è buona anche cruda!), cospargete di pane gratuggiato, e infornate . Forno è ovviamente già caldo a 180 gradi. La cottura dipende dal altezza del gatto, uno alto 3 dita cuoce in 45 min e poi lo lasciate 15 min in forno caldo ma spento. Ricordatevi di tirarlo fuori se no si secca troppo.
E' buono sia caldo che freddo. Io preferisco la versione con la provola(mozzarella di buffala affumicata) ma visto che costa un occhio della testa , la versione mozzarelosa va bene lo stesso.
Buon apetit Terroneschi!


Articolo (p)Link Commenti Commenti (5) Storico Storico Stampa Stampa

Ritirata

Di Vesnuccia (del 01/10/2004 @ 08:59:22, in CoCoCoDe, linkato 1099 volte)

Ritirata, ma non per paura degli nemici. Ritirata dalla noia e innutilita' (almeno per me) che mi si prospetava in queste 6 settimane. Dopo che il secondo giorno ci ha fatto fare una pagineta web con due tabelle e dei link in 8, dico 8 ore, ho gettato la spugna.
Mica è colpa del docente. A lui hanno chiamato e lui ovviamente ha accetato il lavoro essendo a spasso. Ci mancherebbe altro. E' chi l'ha scelto che si è minimo preso un abbaglio o non è andato piu avanti della 4° riga del suo CV, dove ce scritto che è laureato Dams e che ha fatto il corso regionale sulla Multimedialita'.
Mi sa che mi tocchera scrivere sul mio CV che sono esperta html visto le premesse. Mi sa che tengo a sottovalutarmi troppo.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (9) Storico Storico Stampa Stampa

Corso?Mah!

Di Vesnuccia (del 28/09/2004 @ 15:44:49, in CoCoCoDe, linkato 1063 volte)

Oh mio dio!!!! Dalle 9 fino a mo stiamo a sentire "castronerie". Per dir vero non sono proprio castronerie pero' ho davanti un ragazzetto in giacca e cravata che ne capisce meno di me di html.
Vabbo, io un esperienza minima di insegnamento c'è l'ho avuta e lui poraccio probabilmente no, e sicuramente nn si aspetava di trovarsi davanti a gente che si è disocupata ma sa accendere il computer. C'è gente laureata in ingegneria, 35 enni che sono a spasso ma hanno lavorato per anni nel informatica come programatori in vb, insomma non siamo nati ieri.
Per adesso ci ha fatto fare una paginetta con notepad che è il programma che useremo durante il corso ( : - o ) metendoci un paio di link.
Sembra che vuole del tutto eliminare il programma che c'era per questa settimana che poi è quello che interesava a me, logica di programazione e roba simile.
boh non so che dirvi, vedremo domani. In tanto per essere la prima giornata ci siamo fatti 45 min di pausa sta matina, 1 ora e passa di pausa pranzo e mo ci stiamo facendo la pausa caffe senza il caffe e ha tutta l'aria che sara una lunga pausa!!!
Bacetti

Articolo (p)Link Commenti Commenti (9) Storico Storico Stampa Stampa

Nota di servizio

Di Vesnuccia (del 27/09/2004 @ 19:15:08, in Blogheggiando, linkato 800 volte)

Da domani la Sposa comincia un corso di html, java script e vbc script, che dura 250 ore, overro fino al 8. novembre dal lunedi al venerdi 9/18.
Percio' non so quanto mi sara' possibile essere presente qui e da voi, ma faro' del mio meglio. Tanto il corso mi serve per imparare a cazzeggiare professionalmente! : - P

Articolo (p)Link Commenti Commenti (7) Storico Storico Stampa Stampa

The Performer

Di Vesnuccia (del 25/09/2004 @ 16:30:59, in Musica, linkato 1146 volte)



Molto spesso si va a sentire e vedere cose a teatro giusto perche il nome del artista ci suona bene o perche' è generalmente noto come un grande artista. Noi siamo andati a vedere Ute perche il suo concerto era compreso nel carnet da 5 venduti insieme a Settembre Musica. E ci siamo ritrovati in 1° fila a aplaudire una grande Performer.
Perche lei non è una cantante. No, lei è quello che nella borghesia (alta/media) newyorkese come ben ci spiega il film "Sei gradi di separazione", tra l'altro un film meraviglioso; si chiama The Performer, pronunciato all'inglese.
Durante il suo concerto (che in questa tourne' ha chiamato "Voyage") ci ha portato in molti posti. Ci ha portato a "Buenos Aires" di Piazzola, ad "Amsterdam" di Brel, a Chicago di "All that Jazz", sulle strade di Jerusalemme con "La Qad Kountou". Ci ha fatto ascoltare musica di chi a volte non ha voglia di cantare, dei soldati in "Lili Marleen", delle prostitute in "Milord", di tutti quelli che hanno vissuto con il muro di Berlino in "Ghousts of Berlin".
Ci ha fatto vivere le atmosfere dei caffe parigini, cabaret tedeschi degli anni venti e blues corners americani. E come una grande artista, cambiava modo di cantare, esprimersi e comunicare con noi. La gestualita' sensuale di Buenos Aires lasciava spazio all'aplomb francese alla Piaf e poi alla disinvoltura e presenza scenica di un artista di musical di Broadway.
Un artista che non ha paura di afrontare le sarcastiche canzoni di Kurt Weill e Bertold Brecht inserendoli in mezzo alle due chanson. Una Performer, che dirla in parole povere ha fatto comuovere sia La Sposa che Lo Sposo, che anche ieri sera sono tornati a casa con le palmi delle mani doloranti.
Grazie Ute!
Sarebbe un sogno vederla in un musical!
Chi nn lo sapesse il 27 è al Manzoni di Milano.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (9) Storico Storico Stampa Stampa

Aliena

Di Vesnuccia (del 22/09/2004 @ 16:45:22, in Pensieri, linkato 1028 volte)

Oggi dopo varie facende che non sto a raccontarvi (che poi so che nn vanno a buon fine), ho fatto anche una cosa importante.
Per evitarmi la codazza e la levataccia all'alba per chiedere solo informazioni sul rinonvo di permesso di soggiorno che mi sta per scadere alla Questura (un altra volta), mi sono fatta furba e sono andata a chiedere informazioni in un ufficio stranieri gestito dal comune.
La coda lo fatta lo stesso. Ben due ore per darmi un modulo e non aver risposta a una semplice domanda:
"Mi sa dire gli orari di apertura degli uffici per stranieri della Questura in Via Ventimiglia 201?"
Il foglio che mi hanno dato sul retro ha una lista di documenti che ovviamente dovro' presentare con il modulo compilato, pero' l'elenco lascia il margine al dubbio.
Se la motivazione del mio permesso è per famiglia, perche sposata con un italiano, come mai non mi chiedete lo stato di famiglia???
Aparte i documenti, dal sito della Questura di Torino ho scoperto che per fare il rinnovo non basta piu' presentarsi il giorno dispari all'alba e con altri miei simili aspetare l'appertura dei cancelli e litigare per un biglietto con un numerino. No, non sia mai che con i mezzi tecnologici non si vada avanti, non si progredisce.
Adesso tocca prenotarsi. Percio' domani matina all'alba con i miei simili aspetero' l'apertura dei cancelli per prendere un numerino per la prenotazione. I numerini sono cmq sempre un numero limitato al di'. Poi mi faro' la prenotazione, e mi daranno un foglietto azzuro con la data, quando mi dovro presentare per fare richiesta di rinnovo. Ovviamente mi tocchera arrivare all'alba e aspetare l'apertura dei cancelli con i miei simili, per prendere un altro biglietto (credo di un altro colore), e quando arrivera il mio turno spero che il poliziotto/amministrativo che controlera i documenti che gli ho portato non avra' niente da ridire se no mi tocchera ricominciare da capo.
E se andra' tutto bene dopo un 3/4 mesi avro' di nuovo un permesso di soggiorno valido per due anni.
Mi sento aliena!

Articolo (p)Link Commenti Commenti (15) Storico Storico Stampa Stampa

Voglio tornar zingara...

Di Vesnuccia (del 20/09/2004 @ 15:29:35, in Musica, linkato 1007 volte)

Sabato era una di quelle giornate quando ti senti "in vacanza" anche se sei nella citta' dove vivi. Una giornata calda e brillante, che sembra sia cosi solo per noi e nostri amici e i musicisto Manouche che svuonavano al 3° Festival Internazionale Jazz Manouche qui a Torino.
Tra le cianfrusaglie e antichita', ma anche divani a 3 posti di Borgo Dora e il Balon c'erano 4 gazebo dove si svuonava questa musica particolare. I Manouche un popolo zingaro, nomade e antico come altri ceppi di zingari sono nati con la musica nel cuore e gli strumenti nelle mani. E come gli zingari spagnoli con il flamenco, gli zingari del est con le loro musiche per funerali anche i Manouche contamino le musiche del luogo e si fanno contaminare dalle mode del momento. E cosi nascono cose strabilianti come i Gipsy Jazz o musette valzer piu' belli dei originali, e totalmente diversi.

Una nuova amica ha detto : "Non solo sono bravissimi, ma sono anche uno piu' bello del altro!"
Perche' se non avete capito, il popolo Manouche è quello zingaro del film "Chocolat" e vi assicuro che i ragazzi sono tutti piu' belli di Johnny Depp.

La sera tardi, dopo una cena buonissima in compania eccezionale in un localino squisito, ci siamo avvicinati al luogo di un concerto e davanti abbiamo trovato dei ragazzi suonare. Cosa molto simile a dei amici che si mettono in cerchio d'estate e cantano e suonano. Solo che questi non erano solo dei amici, erano musicisti eccezionali che suonavano tra di loro e se la spassavano alla grande, suonando una dietro l'altra "Oci Cornie", "Minor Swing", pezzi flamenco o improvisando dei blues solo perche ne hanno voglia.E quando si stancava uno, lo sostituiva un altro, e come la luce per le farfalle cosi la musica richiamava tutti, suonatori ed ascoltatori.
Noi li abbiamo lasciati al 1 (a malavoglia) che suonavano ancora.
Se avete voglia di esplorare questo pezzo di universo guardate un pochino qui.Io mi ci sono buttata a capofitto.

baci nomadi

Articolo (p)Link Commenti Commenti (4) Storico Storico Stampa Stampa

Communista canibale e altre storie

Di Vesnuccia (del 16/09/2004 @ 13:52:25, in Pensieri, linkato 974 volte)

L'altro giorno sul forum IlMagoDiLussino ha scritto:

ora basta castronate, vado a mangiarmi un bambino....

La cosa mi ha fatto ridere, non solo per l'immagine che avevo in testa ma anche per questo detto assurdo che avete qui in Italia.
Ovviamente si parlava di atti politici e rivoluzionari, e ovviamente lui era il communista della storia.
La prima volta che ho sentito questo modo di dire sono rimasta sconcertata e non l'ho capita. Ho avuto un flash: mio nonno, communista, che mi mi accarezava la testolina e cercava di masticarmi la manina. Io nella mia immaginazione avevo sui 5 anni.
Poi ho pensato che non ce niente da capire e mi sono aresa a questo detto assurdo. Ho letto i libri di Guareschi e poi ho visto i film di "Don Camillo" e qualcosina del epoca di quando è nato il modo di dire l'ho capita. Ma non è mai abbastanza percio' se avete informazioni che mi possono aiutare nel aprendimento del "italianita" (: - P) ovviamente con citazioni e bibliografia vi saro' molto ma molto grata.

Poi per completare la mia confusione si è messo anche Il disperso di Marburg, grazie B. Le mie letture italiane sulla 2° Guerra Mondiale sono decisamente scarse. Per carita' la storia la conosco fin troppo bene. Ma da noi certe dinamiche erano diverse. Per esempio, da noi la resistenza era legata al communismo e il communismo al essere o diventare atei per forza. Da noi i preti cercavano di tenersi alla larga da tutto quello che riguardava i partigiani, nel Cunese invece scopro che il parocco di Borgo San Dalmazzo venne fucilato perche faceva parte della Resistenza. Insomma la Resistenza non era poi cosi inondata di politica, o lo era diversamente. Insomma, sono graditi i vostri commenti e magari citazioni bibliografiche cosi mi metto a esplorare anche questo universo.

Articolo (p)Link Commenti Commenti (8) Storico Storico Stampa Stampa


Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84

Ci sbirciano 119 amici

< ottobre 2014 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
  
       
Cerca per parola chiave  

Titolo

A_pensar_male... (3)
Blogheggiando (53)
Cartoni (4)
Casalinghetudine© (35)
Cinema (27)
CoCoCoDe (17)
Cucinando (79)
Famiglie (180)
Hobby (25)
I_Have_a_Dream (26)
L_altra_Storia (11)
Libri (28)
Musica (50)
Pensieri (171)
Posti (63)
Ricordi (30)
Sport (9)
Teatro (28)

Catalogati per mese:
2003
2004
2005
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014

Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014

Titolo

Autoritratti (5)
Caminate (49)
Cucina (1)
Eventi (1)
Hobby (86)
Mare (16)
Personaggi (3)
Shopping (1)
Torino (24)
Trani (1)
Viaggi (154)

Titolo

Creating

Titolo

Autori
Il perché
Copyright

Titolo
Ody
Buba
Comida
CV
Lanterna
La Vonorace
Legs
Lilas
Rossella
Spezzaincantesimi
Ste
Warehouse






Feed XML RSS 0.91