Scopa

La Scopa si gioca con le 40 Carte Napoletane; i semi sono: Denari, Coppe, Spade e Bastoni.
Le carte si distribuiscono a turno, il mazziere da 3 carte per giocatore, ne mette 4 scoperte sul tavolo e si gioca una carta a turno.
Lo scopo del gioco è di fare il massimo dei punti possibile prendendo dal tavolo le carte di maggior pregio e in numero maggiore possibile.
Giocando una carta si può prendere dal tavolo una carta di valore equivalente(ad esempio un 7 con 7), e se la presa non è possibile si possono prendere tutte le carte che sommate danno il valore della carta giocata(ad esempio con 10 si può prendere un 5, un 3 ed un 2).
La presa multipla non è ammessa se sul tavolo c'è la carta equivalente(nell'esempio precedente se sul tavolo fosse stato presente un altro 10).
Terminate le carte che i giocatori hanno in mano, se ne distribuiscono altre 3, e così via, fino ad esaurimento del mazzo.
Chi rimane con l' ultima carta, se ha possibilità di presa, prende oltre la carta competente anche tutte le carte sul tavolo, in caso contrario queste vanno all'ultimo giocatore che ha effettuato una presa.
I punti si ottengono nella seguente maniera: un punto per ogni Scopa(presa singola o multipla non lascia nessuna carta sul tavolo, non si può fare con l'ultima carta), un punto per chi ha preso il 7 di denari(Settebello), un punto per chi ha 6 o più carte di denari(Ori), un punto per chi ha 21 o più carte(Carte a lungo), un punti per chi si aggiudica la Settanta, o Primiera.
Il punteggio della Settanta è dato dalle 4 carte più alte prese dei 4 semi diversi: il Sette vale 21 punti, il Sei ne vale 18, l'Asso 16, il Cinque 15, il Quattro 14, il Tre 13, il Due 12, Re Cavallo e Fante valgono 10 punti ciascuno.
Ad esempio 2 Sette(Bastoni e Spade), 1 Sei(Oro)) a 1 Asso(Coppe) valgono 2x21 + 18 + 16 = 76 punti.
Se i due giocatori hanno lo stesso punteggio di Settanta il punto non è assegnato.
La partita non è singola, i punti fatti si accumulano, e vince chi arriva per prima a fare 11 punti.
Si puo' giocare anche in 4, alternando i giocatori di una squadra a quelli dell'altre, e mettendo insieme le carte dei componenti di una squadra per effettuare il conto dei punteggi.
Generalmente si gioca al meglio delle 3 prove, ovvero in caso di una vittoria a testa nelle prime due prove(la Partita e la Rivincita) si gioca una ulteriore partita(la Bella) ridotta a soli 7 punti.
Le partite non prevedono la parità, ma la prosecuzione ad oltranza finchè il punteggio di una coppia(o del giocatore se si gioca solo in due) non supera quello dell'altra(o dell'altro giocatore), con l'assegnazione della Partita(o Rivincita o Bella che sia).

Una variante alla scopa, spesso praticata quando si gioca in 4 è lo Scopone scientifico, in cui ai quattro giocatori, disposti in squadre come nella scopa a coppie, vengono distribuite 10 carte ciascuno, e quindi tutte quelle presenti nel mazzo.
Le altre varianti rispetto al gioco classico riguardano il fatto che è ammessa la scopa anche con l'ultima carta, che il punteggio a cui arrivare è 21 punti anzichè a 11, anche in questo caso generalmente si gioca al meglio delle 3 prove, ovvero in caso di una vittoria a testa nelle prime due prove(la Partita e la Rivincita) è prevista una ulteriore partita(la Bella) ridotta a soli 12 punti.
In tutti i casi le partite non prevedono la parità, ma la prosecuzione ad oltranza finchè il punteggio di una coppia non supera quello dell'altra, con l'assegnazione della Partita(o Rivincita o Bella che sia).

Sei in iSogn@tori  > Vizi per la mente  > Giochi  > Scopa 


Commenti  Commenti  ( 2 )










 Versione precedente del sito
 Informativa sull'utilizzo dei cookies