Le combinazioni

Per combinazione si intende una successione di mosse con cui uno dei due giocatori riesce a conseguire un decisivo vantaggio materiale e/o posizionale, o addirittura lo scacco matto.
Si definisce scalzamento una combinazione con cui si cattura un pezzo avversario dopo avergli tolto(scalzato) la protezione del pezzo che lo difendeva.
L'attacco doppio è una combinazione tramite la quale un pezzo ne attacca contemporaneamente due dello schieramento avversario, in modo che il difendente non riesca a proteggerli entrambi e quindi sia costretto a sacrificarne uno al giocatore attaccante.
L'inchiodatura consiste nel fatto che il pezzo offendente, di solito un Alfiere o una Torre, costringe il pezzo offeso a non sottrarsi all'attacco, catturandolo in un secondo tempo o limitando in maniera decisiva la sua libertà d'azione, perché sulla medesima linea d'azione del pezzo attaccante, dietro il pezzo offeso, c'è un altro pezzo più importante.
L'infilata è l'attacco di un pezzo a due pezzi avversari che si trovano sulla medesima linea(colonna, traversa o diagonale), dalla stessa parte rispetto al pezzo attaccante, costringendo il difendente a spostare il pezzo più vicino, e catturando così pezzo più lontano.
Il sacrificio consiste nel sacrificare volutamente un pezzo importante del proprio schieramento al fine di ottenere un vantaggio decisivo, quale per esempio lo scacco matto.
L'attacco di scoperta consiste nell'attaccare un pezzo avversario indirettamente, ovvero non con il pezzo che si è mosso per ultimo, bensì con un altro pezzo che vede prolungata la propria linea d'azione dal movimento del primo pezzo.
L'adescamento è una manovra combinativa con cui, per mezzo di un proprio pezzo che funge da esca, si attira forzatamente un pezzo avversario su un'altra casa della scacchiera, al fine di catturarlo con il resto della combinazione o di mattarlo se il pezzo adescato è il Re avversario.
L'interposizione è una combinazione in cui si accorcia il raggio d'azione di un pezzo avversario(Donna, Torre o Alfiere) interponendo un proprio pezzo con lo scopo di liberare una certa casa critica, che risulterà determinante nel proseguo della combinazione stessa.
Lo zugzwang è una situazione in cui uno dei contendenti si ritrova nella situazione di non poter fare alcuna mossa valida senza subire danni irreparabili; questo tema tattico, assieme al sacrificio, è il più difficile da vedere ed applicare.
Lo scacco perpetuo è una tecnica difensiva che permette talvolta di salvare situazioni totalmente compromesse; è una combinazione che costringe l'avversario a ripetere sempre la stessa successione di mosse, per cui sulla scacchiera necessariamente una medesima posizione verrà ripetuta per tre volte decretando la patta per ripetizione di mosse.
Lo stallo, al pari dello scacco perpetuo, è un tatticismo che permette ad uno dei contendenti di salvare una posizione compromessa mettendo il proprio schieramento in stallo, ovvero nell'impossibilità di muoversi, pur non avendo il Re sotto scacco dichiarando la partita patta per stallo.

Sei in iSogn@tori  > Vizi per la mente  > Giochi  > Scacchi  > Le combinazioni 


Commenti  Commenti  ( 1 )










 Versione precedente del sito
 Informativa sull'utilizzo dei cookies