L'apertura

Per apertura si intende la parte iniziale della partita, che precede il mediogioco, la parte centrale della partita.
E' importante controllare il centro della scacchiera, zona nevralgica ed altamente strategica per qualunque partita a scacchi.
L'apertura tipica è 1 e4 detta apertura di Re, che permette al Bianco di mobilitare subito la Regina e l'Alfiere campochiaro, di controllare tramite il Pedone in e4 la casa centrale d5 e di predisporre un rapido arrocco corto dopo lo sviluppo dell'Alfiere campochiaro e del Cavallo di Re.
Altrettanto tipica è la replica del Nero con un immediato contrattacco sul Pedone avversario per esempio con 1 ..., Cf6 definita Difesa Alekhine.
Altra apertura forte è l'apertura di Regina 1 d4, che ha il pregio di porre il Pedone bianco in una casa, la d4, che è già protetta da un pezzo dello schieramento del Bianco, cioè dalla Regina.
Al concetto di occupazione del centro si è poi contrapposto il concetto di controllo del centro, attuabile non solo con Pedoni, ma anche e soprattutto con gli altri pezzi, portando alla nascita dell'Apertura Larsen 1 b3, edell'Apertura Reti 1 Cf3 che attuano il controllo a distanza del centro mediante lo sviluppo degli Alfieri in fianchetto(cioè posizionandoli nelle case b2, g2 per il Bianco e nelle case b7 e g7 per il Nero), e per mezzo dell'uscita anticipata dei Cavalli.
Esistono vari metodi per classificare le aperture, quello maggiormente diffuso è il sistema adottato dall'Enciclopedia Jugoslava delle Aperture, dove le possibili aperture scacchistiche vengono suddivise in cinque gruppi fondamentali, identificati da una lettera maiuscola(dalla A alla E), e ciascun gruppo è a sua volta suddiviso in 100 sottogruppi, per un totale di 500 varianti principali, ognuna contrassegnata da un particolare codice ECO(Encyclopaedia of Chess Openings-Enciclopedia delle Aperture Scacchistiche).
È difficile definire dei criteri universalmente validi per iniziare bene una partita, ma in linea di massima è bene mobilitare fin dal principio il maggior numero di pezzi del proprio schieramento con l'obbiettivo sia di controllare il centro della scacchiera, zona altamente strategica di ogni partita, e porre il Re al riparo dagli attacchi avversari nella fase del mediogioco in attesa di attivarlo nel finale di partita.

Sei in iSogn@tori  > Vizi per la mente  > Giochi  > Scacchi  > L'apertura 


Commenti  Commenti  ( 1 )










 Versione precedente del sito
 Informativa sull'utilizzo dei cookies