Gli scacchi

Le origini degli scacchi sono incerte e si perdono nella notte dei tempi: l'ipotesi più accreditata sulla loro origine parla di un antico gioco indiano, lo Chaturanga, citato da antichi poemi persiani(risalenti circa al VI-VII secolo d.C.) che descrivono un antico gioco da tavolo(lo Chatrang) con notevoli punti in comune con il moderno gioco degli scacchi.
La scacchiera è un quadrato 8x8 le cui caselle(disposte alternativamente in colore chiaro e scuro) sono dette case.
Le case verticali sono dette colonne identifiate dalle lettere dalla a alla h, le file di case orizzontali sono dette traverse identifiate dai numeri da 1 a 8, sulla scacchiera sono presenti anche le diagonali chiare e scure.
Tutte le case sono così identificabili tramite due coordinate, il giocatore che conduce i Bianchi(il primo a muovere) ha alla sua destra la casa d'angolo h1 di colore chiaro, e analogamente il giocatore dei Neri ha alla sua destra la casa d'angolo a8 chiara.
L'insieme delle prime quattro colonne (a, b, c e d) forma la cosiddetta ala di Donna, le colonne restanti formano l'ala di Re, le case centrali d4, d5, e4, e5 formano il centro della scacchiera.
I due giocatori dispongono inizialmente di 16 pezzi a testa: 1 Re, 1 Regina, 2 Torri, 2 Alfieri, 2 Cavalli e 8 Pedoni.
I pezzi vanno disposti sulla scacchiera nel seguente modo: con la Regina che va nella casa del proprio colore.
Negli Scacchi ogni pezzo ha un suo movimento proprio, tutti i pezzi possono muoversi secondo movimenti tipici, ma non possono oltrepassare pezzi avversari, ad eccezione del Cavallo.
Un pezzo può catturare(mangiare) un pezzo avversario occupandone la casa e togliendolo dalla scacchiera; una casa non può essere occupata da due pezzi, neanche dello stesso colore.
Si può e si deve muovere un solo pezzo alla volta, con una sola eccezione, rappresentata dall’Arrocco.
Non si può muovere un proprio pezzo esponendo il proprio Re all'attacco del nemico(ovvero non lo si può esporre allo scacco dell'avversario).
Di regola si sorteggia chi condurrà i Bianchi, visto che sono i primi a muovere; la regola secondo cui si può all’inizio della partita muovere due pedoni contemporaneamente è assolutamente falsa.

Sei in iSogn@tori  > Vizi per la mente  > Giochi  > Scacchi 


Commenti  Commenti  ( 1 )










 Versione precedente del sito
 Informativa sull'utilizzo dei cookies