La dama

Il gioco della Dama italiana si svolge su una damiera, che è un quadrato 8x8 di caselle disposte alternativamente in colore chiaro e scuro.
Le pedine sono 24: 12 bianche e 12 nere.
Il gioco viene sempre iniziato da chi conduce la partita con le pedine bianche, generalmente estratto a sorte per il primo incontro, e i due giocatori effettuano, alternativamente, una mossa per volta: bianco, nero, bianco, nero ecc.
Le pedine muovono sempre e soltanto in diagonale in avanti(di una casella per volta) muovendosi sulle caselle scure e quando raggiungono la base avversaria diventano dama, contrassegna sovrapponendo un altro pezzo dello stesso colore.
La dama può muovere avanti o indietro(di una casella per volta) sempre in diagonale sulle caselle scure.
Quando una pedina(a cui tocca muovere) incontra una pedina di colore diverso con una casella libera dietro è obbligata alla presa(cattura di un pezzo avversario) passando sopra questo pezzo ed occupando la casella libera immediatamente successiva. La presa può avvenire solo in avanti e si possono mangiare da una a tre pedine con una sola presa, occupando la casella libera subito dopo l'ultimo pezzo preso; la pedina non può mangiare le dame.
Quando una dama incontra un pezzo(sia dama sia pedina) di colore diverso con una casella libera dietro, è obbligata a prenderlo.
La dama può mangiare in qualsiasi direzione e prendere anche più pezzi(occupando sempre la casella libera successiva all'ultimo pezzo mangiato).
E' obbligatorio la presa dalla parte dove c'è il maggior numero di pezzi in presa.
A parità di pezzi in presa è obbligatorio prendere con il pezzo di maggior qualità, cioè con la dama.
Quando si propone una scelta la dama è obbligata a prendere il pezzo di maggior qualità(cioè la dama).
Quando si propone la scelta, la dama è obbligata a prendere dalla parte dove per prima si incontrano i pezzi di maggior qualità(presa di qualità di passaggio).
A parità di numero e di qualità dei pezzi da prendere, si può prendere dalla parte che si vuole. La partita di dama è vinta quando uno dei due giocatori riesce a prendere o a bloccare tutti i pezzi avversari, o quando l'avversario, in evidente stato di inferiorità, preferisce l'abbandono.
Una partita di dama è pari(patta) quando nessuno dei due giocatori riesce a prendere o a bloccare tutti i pezzi avversari.
Nel gioco si possono compiere circa 5 miliardi di miliardi di mosse; esaminando il gioco un gruppo di matematici ha elaborato un programma in grado di giocare in modo perfetto, non commettendo mai errori, e arrivando a dimostrare che se due giocatori giocano in modo perfetto le partite terminano inesorabilmente con un pareggio.

Sei in iSogn@tori  > Vizi per la mente  > Giochi  > Dama 


Commenti  Commenti  ( 2 )










 Versione precedente del sito
 Informativa sull'utilizzo dei cookies