La miglior lettiera è quella fatta di segatura di pioppo, che ha un buon potere assorbente e di controllo degli odori; in alternativa va bene anche la tutolina, che è facilmente reperibile nei negozi per animali; un'alternativa è rappresentata dai pellet di carta riciclata; in mancanza d’altro può andar bene anche la carta di giornale o degli stracci.
Evitare assolutamente le lettiere per gatti che possono provocare intossicazioni da zinco, e le lettiere per roditori in argilla che potrebbero creare problemi respiratori poichè troppo polverose.
La lettiera andrebbe cambiata quotidianamente, ma dipende dalle abitudini del coniglio.

Per insegnare ai conigli a fare i loro bisogni nella cassetta il metodo più facile è di metterla dovo loro hanno deciso di farli; sarà bene inizialmente far stare il coniglio in una sola stanza, e di mettere lì la lettiera, magari con un po di fieno o una mela.
Gli adulti hanno maggiore capacità di apprendimento, e quindi con loro sarà anche più facile l'insegnamento, se poi si utilizza il metodo del premio i risultati saranno ancora più facilmente raggiunti, le punizioni invece non sono efficaci in quanto indispongono il coniglio.
Con molta pazienza si possono ottenere buoni risultati, anche perchè il coniglio è un animale abitudinario.

Sei in iSogn@tori  > Animali  > Conigli  > Lettiera 


Commenti  Commenti  ( 0 )










 Versione precedente del sito
 Informativa sull'utilizzo dei cookies